Vaccini Informa

Gli eventi avversi causati da amoxicillina sottostimati negli studi clinici

Gli eventi avversi causati da amoxicillina sottostimati negli studi clinici

Dicembre 12
09:19 2014

Gli eventi avversi causati da amoxicillina sottostimati negli studi clinici


 


20 novembre 2014

Secondo un nuovo studio pubblicato sul Canadian Medical Association Journal, negli studi clinici vengono spesso tralasciati o non riportati correttamente gli eventi avversi legati all’uso dell’antibiotico amoxicillina.


Gli esperti dell’NPS Medicine Wise di Sydney hanno condotto una revisione sistematica e una meta analisi di studi clinici randomizzati per informare i clinici dei possibili eventi avversi associati all’uso dell’antibiotico.

In particolare, gli esperti si sono focalizzati su 45 trial clinici (27 con amoxicillina, 17 con amoxicillina e acido clavulanico e 1 con entrambi i farmaci). Di questi studi, solo 25 hanno riportato dati sufficienti a effettuare le analisi in quanto in tutti gli altri studi gli eventi avversi associati all’uso dell’antibiotico non erano stati riportati adeguatamente


La diarrea era associata solo all’utilizzo di amoxicillina e acido clavulanico, con un OR pari a 3,30 (95% IC, 2,23 – 4.87) per i pazienti in terapia con amoxicillina e acido clavulanico rispetto ai controlli. L’OR per lo sviluppo di candidosi (3 studi) era significativamente più elevato ed era pari a 7,77 (95% IC 2,23-27,11).
Rash, nausea, prurito, vomito e risultati anormali di funzionalità epatica non risultavano significativamente aumentati a seguito dell’uso dell’antibiotico.
Il numero di cicli di trattamento necessari per osservare un evento avverso era pari a 10 (95% IC 6-17) per la diarrea con amoxicillina e acido clavulanico e 27 (95% IC 24-42) per le candidasi con amoxicillina con o senza acido clavulanico.


Gli eventi avversi erano sottostimati nella maggior parte degli studi analizzati e la loro incidenza potrebbe essere più elevata di quanto riportato, spiegano i ricercatori.

Secondo gli autori, i risultati di questo studio possono essere validi anche per altri farmaci e questo può essere il risultato di una scarsa sorveglianza o alla mancanza di dati. Qualunque sia la causa, la mancanza di informazioni sulla sicurezza si riflette poi anche nello sviluppo delle linee guida con conseguenze negative per i pazienti.


Malcolm Gillies et al.,  Common harms from amoxicillin: a systematic review and meta-analysis of randomized placebo-controlled trials for any indication, Canadian Medical Association Journal, doi:10.1503 /cmaj.140848//DC2


 

fonte riportata di seguito


 

http://www.pharmastar.it/index.html?cat=5&id=16657


 

Share Button

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti

0 Commenti

Ancora nessun commento!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Only registered users can comment.

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget