Vaccini Informa

Uno studio sui tassi di autismo in bambini non vaccinati, parzialmente vaccinati, e completamente vaccinati.

Uno studio sui tassi di autismo in bambini non vaccinati, parzialmente vaccinati, e completamente vaccinati.

Luglio 05
14:07 2014

Il NIH ha condotto uno studio sull’autismo  nei vaccinati, parzialmente vaccinati e non vaccinati i bambini. Ecco quello che dovete sapere prima che escano i risultati.

 3 luglio 2014

Il National Institutes of Health (NIH), ha condotto uno studio sui tassi di autismo nei bambini non vaccinati, parzialmente vaccinati, e completamente vaccinati.

L’organizzazione SafeMinds ha dichiarato,che i risultati dello studio saranno rilasciati questa estate.

Perché è importante questo studio?

  • Perché sappiamo che qualcosa nell’ambiente sta provocando l’autismo.
  • Poiché i tassi di bambini identificati con disturbo dello spettro autistico sta continuando a crescere.

Ora, secondo il CDC , 1 ogni 42 ragazzi ha il disturbo dello spettro autistico e 1 ogni 189 ragazze, con una media di 1 ogni 68 bambini.

Centinaia di migliaia di genitori provenienti da tutti i ceti e condizioni sociali, stanno segnalando, L’INSORGENZA DELL’AUTISMO nei loro figli a seguito della vaccinazione.

NIH Building 1_0

Sappiamo che c’è una componente genetica , come pure una componente ambientale che causa l’insorgenza dell’autismo.

Come Sallie Bernard ha scritto di recente su qui su SafeMinds , un nuovo studio nel Journal of American Medical Association , (con oltre due milioni di bambini nati in Svezia tra il 1986 e il 2006) conferma quanto segue:

I bambini sono più a rischio di insorgenza autismo, da fattori ambientali piuttosto che grazie ai  fattori genetici.

Come in ogni ricerca scientifica, se non viene eseguito uno studio come questo,in maniera corretta, se non vengono poste le giuste domande,o se i dati non vengono analizzati in modo corretto, i risultati possono essere falsati.

SafeMinds non ha avuto accesso ai risultati di questo studio quindi non sappiamo quali saranno i titoli dei giornali che leggeremo,ma sappiamo che è di fondamentale importanza per i genitori, e chiunque abbia a cuore la salute dei bambini ,conoscere il risultato di questo studio.

Prima di credere i futuri titoli sui giornali, qualunque essi siano, ecco le domande che dovete tenere a mente:

  • 1) Lo studio deve avere un gruppo di controllo di bambini non vaccinati. Senza questo gruppo (che praticamente manca in tutti gli studi sinora condotti) non si possono avere risultati affidabili. Difficile da trovare perchè i bambini vengono ormai vaccinati obbligatoriamente alla nascita in USA.
  • 2)Lo studio deve includere i bambini parzialmente vaccinati, ma questi devono essere considerati un gruppo a parte e non insieme ai bambini non vaccinati. I gruppi devono essere distinti e separati, altrimenti i dati sarebbero falsati.
  • 3) Lo studio deve chiedere ai genitori del gruppo dei bambini parzialmente vaccinati il perchè ha interrotto le vaccinazioni. Spesso la causa è una brutta reazione alle prime vaccinazioni, in genere le più pericolose.
  • 4)Quali vaccini vengono studiati e quali no è importante: In America i bambini ricevono la prima dosr del vaccino per l’hep B il primo giorno di vita, ma se questo vaccino non è incluso tra quelli studiati i risultati potrebbero essere falsati
  • 5)E’ importante il tempo in cui i bambini vengono seguiti. Per essere valido lo studio i bambini dovrebbero essere seguiti fino ad 8 anni, età in cui ancora oggi vengono diagnosticati con autismo molti bambini.

SafeMinds ha scoperto che diversi studi negli ultimi commissionati da enti governativi, hanno erroneamente concluso che “non c’è associazione” tra i vaccini o additivi dei vaccini e l’autismo .

 Se siete interessati a leggere il primo esempio di modello pervasivo del CDC di “distorsione e manipolazione cosciente dei campioni, statistiche e risultati per produrre un risultato negativo per quanto riguarda i   pericoli di esposizione thimerosal    per i bambini”, si prega di leggere queste seguenti  45 pagine SafeMinds critica (clicca sulle parole chiave).

Share Button

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Autore

Vacciniinforma

Vacciniinforma

Potrebbero interessarti

0 Commenti

Ancora nessun commento!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Only registered users can comment.

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget